Quando si è in presenza di un abbassamento di temperatura, i centri nervosi provocano una contrazione dei vasi sanguigni (vasocostrizione) e la diminuzione del sudore, riducendo così la dispersione del calore; nel caso di ulteriore calo della temperatura si manifestano i brividi e la contrazione dei muscoli, fenomeno che determina un incremento della respirazione e della produzione di calore. Ecco perché in situazione di freddo intenso viene consumato più ossigeno e l’organismo si affatica con facilità. Quando non c’è calore sufficiente, l’apparato circolatorio provvede affinché il cervello assuma sangue a spese dei tessuti periferici come naso, orecchie, mani e piedi, mantenendo così una temperatura quasi normale. Ecco perché è importante coprire la testa quando fa freddo: questo semplice accorgimento aiuta a non disperdere calore in tutto il resto del corpo.

brividi di freddo


Category: Scienze

About the Author


Comments are closed.


Puoi seguirci anche su…

       

Categorie


settembre: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  


 
Host di destinazione non consentito, sblocca la connessione nel pannello di AlterVista (Risorse > Impostazioni PHP)