Le proiezioni geografiche si dividono in :

  • proiezioni pure
  • proiezioni modificate
  • proiezioni convenzionali

Le proiezioni pure sono le proiezioni base e si suddividono in prospettiche e di sviluppo. Nelle proiezioni prospettiche si immagina di proiettare il reticolo geografico su un piano. Le proiezioni prospettiche, a seconda del punto di vsta da cui partono le proiezioni, possono essere:

  • centrografiche : con punto di vista al centro della Terra;
  • stereografiche: con punto di vista sulla superficie terrestre;
  • ortografiche: con punto di vista all’infinito;
  • scenografiche: con punto di vista a distanza finita dalla Terra.

proiezioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In base alla posizione del quadro (cioè del piano su cui vengono proiettate), si parla di :

  • proiezioni polari : quando il piano è tangente a un polo;
  • proiezioni equatoriali: quando il piano è tangente a un punto dell’Equatore;
  • proiezioni oblique: quando il piano è tangente a un punto qualsiasi della superficie terrestre.

proiez

 

 

 

 

 

 

Le proiezioni modificate si ottengono modificando quelle pure. La più nota proiezione modificata è la proiezione di Mercatore che è una proiezione cilindrica in cui sono state apportate modifiche per ovviare all’inconveniente dello schiacciamento delle regioni polari. Questa proiezione è conforme ed è equidistante solo lungo l’Equatore, ma non è equivalente. La rappresentazione, inoltre, è accettabile fino ai 60° di latitudine, oltre i quali il dilatamento è eccessivo, tanto che la Groenlandia non è rappresentata secondo le sue dimensioni reali.

pro mercatore

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le proiezioni convenzionali sono basate su relazioni matematiche esistenti fra i punti della superficie terrestre e quelli corrispondenti sulla carta. La proiezione convenzionale più nota è la rappresentazione conforme di Gauss (detta anche cilindrica trasversa di Mercatore).

Nelle proiezioni di sviluppo, il reticolo geografico è proiettato su una superficie ausiliaria rappresentata da un cilindro o da un cono. Nelle proiezioni cilindriche si può immaginare un cilindro che avvolge la Terra ed è tangente all’equatore o secante lungo due paralleli intermedi, per cui l’asse terrestre è coincidente con l’asse del cilindro. Sviluppando in piano la superficie laterale del cilindro, i meridiani si presentano come un fascio di rette parallele tra loro; e i paralleli si presentano come un fascio di rette parallele tra loro e rispetto all’Equatore. Si ottiene così un sistema di maglie rettangolari.

cilindrica

 

 

 

 

 

 

 

Nella proiezione conica si immagina che il cono sia tangente lungo un parallelo (conica vera di Tolomeo) o secante lungo due paralleli (conica secante). Sviluppando su un piano la superficie conica si ottiene un reticolo in cui i paralleli sono rappresentati da archi di circonferenze, che incontrandosi con i meridiani rettilinei formano maglie che assomigliano a dei trapezi a basi curve, detti “trapezoidi”.

conica


Category: Geografia

About the Author


Comments are closed.


Puoi seguirci anche su…

       

Categorie


settembre: 2017
L M M G V S D
« Lug    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  


 
Host di destinazione non consentito, sblocca la connessione nel pannello di AlterVista (Risorse > Impostazioni PHP)